Quanto denaro occorre per fare trading online?

Quando ci approcciamo al trading online la prima domanda che ci viene in mente è la seguente: Quanto dovrò investire? La risposta è semplice, il trading online è accessibile a tutti. Ad oggi al mondo gli utenti iscritti alle piattaforme di trading online sono moltissimi, si pensi che in Italia sono il 50% della popolazione attiva.

In questo articolo vi parleremo della storia del trading, vi daremo delle linee guida per la scelta del broker e i successivi investimenti.

Le origini del trading online

La storia del trading inizia nell’anno 1993, quando la Borsa Italiana decise di accettare le connessioni delle Sim negoziatrici, passarono degli anni, quando nel 1995 nacque la Directa Sim, ovvero il primo operatore ad offrire una piattaforma di trading online nella nostra penisola.

Azioni Amazon

Per assistere alla vera e propria espansione del trading online dobbiamo aspettare il 1999, quando la CONSOB, emanò un nuovo trattato sul regolamento di attivazione del “Testo Unico dei mercati finanziari”, da quel momento partì il trading online come o quasi lo conosciamo noi.

Internet prese piede in pochissimo tempo e nel 2000 tutto cambiò, quando all’interno delle Borse scoppiò la frenesia dei titoli di Internet, con il tempo e il miglioramento della tecnologia siamo arrivati fino ai giorni nostri, dove è possibile fare trading online dal cellulare.

Ora che abbiamo inquadrato al livello storico la venuta del trading online è molto più semplice comprendere come si siano abbassati i costi in questi ultimi anni, dato che oramai è alla portata di tutti. Di seguito andremo ad esaminare nello specifico i broker più convenienti e sicuri nel panorama del trading online e le modalità di investimento.

Come scegliere il broker di trading online

Per scegliere il broker di trading online ci sono delle linee guida da seguire. Innanzitutto i broker che sono sul web oggi non sono tutti seri, molti broker si avvalgono di pubblicità ingannevoli.
Diffidate da queste pubblicità e dirigetevi invece verso broker che espongano le certificazioni di tutela finanziaria come le seguenti:

  • CONSOBLa CONSOB è una commissione nazionale per le società e la Borsa, è un’ente che tutela gli investitori;
  • CySEC: La CySEC è un’autorità finanziaria con sede a Cipro.

Quando il broker espone queste due certificazioni possiamo stare certi che sia serio. Ogni broker ha delle differenze che lo contraddistinguono, possono essere di livello economico, come ad esempio ci sono sul mercato alcuni broker che non chiedono nessun deposito iniziale, invece altri si, questa è una differenza che ci può indirizzare verso uno o l’altro.

Altro fattore da prendere in considerazione, prima di iscriversi su una piattaforma è la formazione, cosa offre il broker, quali corsi, la qualità dei webinar ecc.
Per iniziare è vivamente consigliato iscriversi su di un conto demo, dove poter fare esperienza in modo virtuale.
Se però la vostra voglia di iniziare a fare trading online è molto forte, ora vi spiegheremo meglio come gestire il vostro capitale.

Per sapere quali sono i migliori broker di trading online segui il link

Come e quanto investire nel trading online

per iniziare a fare trading online come abbiamo già detto non serve investire una grande cifra, si può iniziare anche con 10 o 100 euro, sicuramente se il trader investe 1000 Euro la differenza sui possibili profitti è importante, ma quello è un discorso differente.

Quando il trader prenderà confidenza con i mercati, gli strumenti di analisi tecnica e i grafici, quando il neofito trader si trasformerà in un professionista, potrà se lo riterrà opportuno investire cifre più importanti. Ci sono molti modi di fare trading online, uno dei più semplici e comune a tutti i broker è fare trading online con i CFD.

I CFD sono dei contratti che vengono stipulati tra il trader e il broker e sono prodotti a Leva Finanziaria. Con i CFD è possibile avere uno Spread competitivo e fare contrattazioni su molti mercati come Indici, Forex, Materie Prime, Azioni ecc.

Per concludere il trading online non è un gioco, bisogna sempre farlo con serietà e affidarsi solamente a broker certificati.