Investire Online: Soluzioni e consigli per fare soldi online.

Il Trading online comporta un grado di rischio elevato.

HomeNewsGuadagnare con la canapa light

Guadagnare con la canapa light

marijuana light cbd

Con più di 300 aziende a produrla ed un giro d’affari che sfiora i 50 milioni di euro l’anno, la coltivazione di canapa per ottenere le infiorescenze di marijuana light da vendere in tabaccherie, erboristerie e negozietti specializzati in prodotti derivati dalla canapa, è al momento un comparto economico sul quale stanno puntando in molti.

La legge e la cannabis light

La legge che liberalizza in Italia la coltivazione e la vendita di cannabis light risale al 2016, più precisamente alla legge 242 con la quale viene disciplinata la coltivazione della canapa purché di varietà a basso contenuto di THC (la sostanza che provoca effetti droganti) presenti nel Catalogo Comune delle specie regolate dalla comunità europea. Per quanto riguarda le infiorescenze di marijuana light, queste sono state autorizzate al commercio in un momento successivo all’entrata in vigore della legge 242.

marijuana light cbd

foglia di marijuana

Il Ministero delle politiche agricole in data 23.05.2018 ha emesso una circolare attraverso la quale ha fatto menzione delle infiorescenze di canapa autorizzandone di fatto la libera vendita al dettaglio e all’ingrosso, molti sono i grossisti di cbd presenti nel nostro paese. Per la legge il limite massimo di THC non deve oltrepassare lo 0,2% (0,6% è il tetto di tollerabilità massima) e le infiorescenze ottenute possono essere commercializzate esclusivamente per attività scientifiche, tecniche, di studio, ricerca, collezione, e mai destinate al consumo umano.

L’Italia è tra i primi paesi in Europa ad aver legalizzato il commercio di marijuana a basso contenuto di THC (il THC è la sostanza presente nella cannabis responsabile degli effetti droganti di questa sostanza). Lo “”spinello leggero”” è una sorta di forzatura della attuale legge sulla canapa e le infiorescenze. Ricordiamo, infatti, che le infiorescenze di cannabis possono essere acquistate solo per uso collezionistico, e non per essere ingerite, inalate o fumate. Va riconosciuto, tuttavia, che il successo di questo prodotto va oltre i limiti imposti dalla legge e che le persone, evidentemente, acquistano marijuana light per scopi diversi da quelli indicati dal legislatore
Spinello leggero è legale oppure no?

In Italia lo “”spinello leggero”” (così è stato ribattezzata la marijuana light) è legale in ragione della legge 242/2016. Da alcuni giorni, tuttavia, il Consiglio superiore di sanità (CSS) si è espresso in tema di cannabis light mettendo in risalto la possibile pericolosità di tale prodotto sulla salute dei cittadini.

grossisti cbd

Il Css, rispondendo al ministero della Salute, ha fatto intendere che andrebbe fermata la vendita dei prodotti a base di cannabis “”light””, vale a dire di quelli quelli il cui principio attivo THC (tetraidrocannabinolo) è inferiore ai limiti di legge (0,2- massimo 0,6%). Secondo il parere del CSS, infatti, “”non può essere esclusa la pericolosità dei prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa””, per cui si rende necessario attivare, nell’interesse della salute del cittadino, misure atte a non consentire la libera vendita di tali prodotti.

Quello degli “spinelli leggeri”” è un mercato fiorente che sta conoscendo una espansione senza precedenti. Il THC presente nella “cannabis leggera” è inferiore ai limiti imposti dalla legge, per cui si parla di un prodotto legale e di libera vendita. Detto questo, però, crediamo sia necessario l’intervento dello Stato affinché questo mercato venga definitivamente regolamentato.”

Vuoi arrotondare il tuo stipendio?

Inizia a Guadagnare con il trading online con soli 10€!

Apri un Conto Demo Gratuito!
FOLLOW US ON:
Guadagnare bitcoin c
Investire in Borsa d

aleciotti@gmail.com

Rate This Article:

Conto Trading Demo Gratis

Conto Trading Demo Gratis