Investire Online: Soluzioni e consigli per fare soldi online.
Il Trading online con Opzioni Binarie comporta un grado di rischio elevato.
HomeNewsBorse europee ancora in calo

Borse europee ancora in calo

Questa settimana tutti i mercati europei, nessuno escluso hanno aperto in negativo le contrattazioni seguendo la scia del calo del prezzo del petrolio che continua la strada della scarsa fiducia da parte degli investitori.

La quotazione dell’euro STOXX 50 scende dello 0,6%, anche il francese CAC 40 segue il calo facendo segnare un -0.95%, il DAX 30 tedesco non ha avuto sorte migliore facendo segnare un -0,55%.
Il greggio è stato penalizzato anche dalla decisione della Banca Mondiale di tagliare le previsioni di crescita e tutto questo ha innescato ulteriori preoccupazioni su di una eventuale ripresa economica.

Il calo dell’oro nero continua, oggi ha fatto segnare un’altro minimo storico dopo la notizia che l’OPEC non calerà la produzione nonostante l’eccesso di scorte globali.
Negli ultimi sei mesi il prezzo del greggio si è letteralmente dimezzato scatenando la paura relativa ai livelli di inflazione che risultavano essere già bassi in molte economie mondiali compresa l’eurozona.

Ad inizio settimana le speculazioni hanno rafforzato i mercati azionari dopo la notizia che la Banca Centrale sarebbe intenzionata ad introdurre delle misure di allentamento monetario nei prossimi giorni.

I cali si sono verificati in tutti i rami, i titoli francesi BNP Paribas e Societe Generale sono calate rispettivamente del 2,57% e dell’1,77%, in Germania la Commerzbank e la Deutche Bank segnano rispettivamente un -3,11% e un -0,88%.

In Italia, Unicredit e Intesa San Paolo calano rispettivamente dell’1,57% e dell’1,73%, infine in Spagna Banco Santander e BBVA perdono il 3,70% la prima e l’1,45% la seconda.
Nel ramo energetico il colosso Total perde il 2,39%, ENI cala dell’1,68% e la norvegese Statoil scende del 2,34%.

Per quanto riguarda il FTSE 100 londinese legato alle materie prime il calo è stato dell’1,42%.

Uno dei pochi titoli che ha fatto segnare un aumento è stato Astrazeneca che è salita dello 0,98% dopo che la casa farmaceutica ha rilasciato delle dichiarazioni in merito al farmaco anticoagulante “Brilinta” che sembrerebbe aiutare i degenti di attacco di cuore sino ad un’anno dopo l’attacco.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti il Dow Jones Industrial Average scende dello 0,52%, il Future Nasdaq 100 cala dello 0,50% e il Futures S&P 500 cala dello 0,59%.
A breve verranno rilasciati i dati sulle vendite al dettaglio americane nonchè i report sulle scorte delle imprese e sui prezzi di importazione.

Vuoi arrotondare il tuo stipendio?

Inizia a Guadagnare con il Trading binario con soli 10€!

Il broker IQOption
FOLLOW US ON:
Censimento dell'indu
Valutazione euro al

aleciotti@gmail.com

Rate This Article:

Prova le Opzioni binarie con soli 10€!

Prova le Opzioni binarie con soli 10€!